Attualità
La Fattura Elettronica

Dal primo Gennaio 2019 abbiamo iniziato a parlare di fattura elettronica, cerchiamo di riassumere meglio possibile la situazione attuale dopo vari cambiamenti di legge.

Per quanto riguarda il settore sanitario i Medici Veterinari hanno l’obbligo d’invio delle fatture in formato elettronico solo e unicamente per le fatture escluse dal Sistema Tessera Sanitaria.
Sono quindi da inviare elettronicamente le fatture indirizzate a:

  • Clienti con Partita IVA
  • Associazioni, enti o ONLUS
  • Amministrazione Pubblica
  • Clienti non residenti in Italia

O tutte quelle fatture che contengano articoli che non rientrano nella categoria “Farmaco Veterinario” così come definita dall’Agenzia dell’Entrate.
Ne deriva il divieto d’invio per tutte le altre fatture (ovvero fatture indirizzate a privati).
Consigliamo a tutte le strutture organizzate in forma societaria (s.r.l, s.a.s, ecc.) di consultare il proprio studio commercialista in quanto, fra le risposte pubblicate dall’Agenzia delle Entrate, emerge che debbano inviare le fatture seguendo gli stessi criteri degli altri operatori. (Articolo Agenzia delle Entrate

Drveto è stato adeguato seguendo le ultime disposizioni e una nuova versione permette di gestire tutte le casistiche possibili:

  • Invio di tutte le fatture in formato elettronico
  • Invio delle sole fatture con P.IVA o escluse dal Sistema Tessera Sanitaria in formato elettronico
  • Invio bloccato per tutte le fatture

Inoltre è sempre presente una spunta che permette di abilitare l’invio delle fatture alla Pubblica Amministrazione in formato elettronico.
Come già spiegato nelle scorse mail l’invio sarà automatico se drveto verrà configurato in maniera corretta e completa. Per aiutarvi in questa configurazione avete a disposizione la guida completa riguardante la fatturazione elettronica. 

Dal primo luglio 2019 termina il periodo di tolleranza in cui non erano previste sanzioni in merito ad eventuali errori collegati alla fattura elettronica. Il termine previsto per l’invio è di 10 giorni dalla data di emissione della fattura.

Richiedi una dimostrazione gratuita